Torta al Primitivo

E autunno sia!

Lo inauguriamo con un’altra ricetta che ci propone generosamente l’ambasciatrice in Puglia, Gabriella De Bartolomeo, che si firma Efferati delitti culinari ed esordisce su godocoldolce.it con una eno-torta della sua terra:

torta ubriaca al primitivo_fotografia Cristina Principale

 Cioccolato&Vino sono due ingredienti che se mescolati si esaltano…ottima la presentazione di questo dolce perché “l’ubriacatura” finale sembra quasi glassa…e sapore e sofficità sono garantiti.

300 gr. di zucchero
200 gr. di burro
70 gr. di cioccolato fondente
100 gr. di vino rosso
150 gr. di farina 00
4 uova
1 bustina di lievito per dolci vanigliato
1 pizzico di sale

Mescolare lo zucchero, il cacao amaro, il burro e il vino rosso. Cuocere per pochi minuti il composto in un tegame e farlo sciogliere lentamente a fuoco dolce senza farlo bollire. Una volta pronta la crema farla intiepidire leggermente. Togliere dalla crema, appena preparata, 1 bicchiere di composto e rimettere nel tegame, unire i 150 grammi di farina, le 4 uova intere e la bustina di lievito per dolci. Versare l’impasto in una tortiera di 30 cm di diametro a bordi alti precedentemente imburrata ed infarinata e cuocere per circa 30 minuti a 180°. Sfornare la torta, farla raffreddare e mettere il composto, precedentemente tenuto da parte, sulla torta facendola “ubriacare” bene.

GD Star Rating
loading...
Torta al Primitivo, 8.8 out of 10 based on 10 ratings

Leave a Reply

3 commenti

  1. Peter von Prinzen

    Alla faccia del caciocavallo…..
    Il Primitivo o Primativo è il denso vino dell’estasi, della forza e della dolcezza. E’ q

    GD Star Rating
    loading...
  2. Peter von Prinzen

    quello vero non consente trasparenze, assorbe tutta la luce che tenta di attraversarlo. Questo dolce che si invita a contenerne quantità non irrisoria è un concentrato di energie e la promessa di forti emozioni.
    Attenzione alle curve!
    Complimenti.

    GD Star Rating
    loading...
  3. gabriella

    senza curve che mondo sarebbe?

    GD Star Rating
    loading...

Next ArticleStorie di nomi, di caffè e pasticcerie